© 2014 Silvana Calcagno. All Rights Reserved

  • LinkedIn - cerchio grigio
  • Instagram
  • Twitter

Let's Lunch

Let's Lunch è un sito dedicato alla costruzione di proficue relazioni lavorative… a pranzo! Tramite Let’s Lunch si entra in collegamento con professionisti che possono essere a noi affini per interessi o attività e si organizza un pranzo “di lavoro” insieme.

Titolo: Let’s Lunch

 

Cos’è: Al giorno d’oggi le conoscenze, il network di persone con le quali si interagisce, sono fondamentali, praticamente per qualunque lavoro. Spesso, però, la possibilità di approfondire i contatti, di crearsene di nuovi, di estendere la rete di relazioni lavorative, viene a mancare per ragioni di tempo o semplicemente di opportunità. Ecco che a salvarci interviene Let’s Lunch, sito dedicato alla costruzione di proficue relazioni lavorative… a pranzo!

Tramite Let’s Lunch si entra in collegamento con 

professionisti che possono essere a noi affini per interessi o attività e si organizza un pranzo “di lavoro” insieme. Si coinvolge, così, chi è in cerca di lavoro, chi vuole proporre un progetto per ottenere dei finanziamenti, i recruiter delle aziende che vogliono conoscere con un approccio informale i loro candidati, le imprese che vogliono creare nuove partnership.

 

Com’è: il sito è di semplice utilizzo. Una volta iscritti, si connette il profilo LinkedIn o Facebook alla piattaforma, in modo che il sistema possa reperire i dati utili alla nostra profilazione professionale e sociale. Quindi si indicano i giorni in cui si è disposti a dedicare un pausa pranzo ai nuovi incontri e la massima distanza che si può percorrere per spostarsi. Infine, due giorni prima dell’incontro, un’email riepilogativa informa sulla persona che si andrà a conoscere e sui ristoranti in zona che possono essere convenienti per entrambi. Il gioco è fatto. Non resta che andare a pranzo, rendere la conversazione il più possibile proficua, e tornare a lavoro, magari con qualche interessante spunto, affare, o semplicemente piacevole momento da ricordare, in più. L’ultima cosa che resta da fare è inviare un feedback sulla persona conosciuta.

I feedback e i pranzi aumentano, infatti, il “karma sociale” dell’utente di Let’s Lunch, permettendogli di diventare sempre più “appetibile” e richiesto per i prossimi pranzi di lavoro. E’ possibile organizzare incontri a due, o di gruppo, mettere in contatto tra loro utenti che si ritengono affini, rivestendo il ruolo di link builder, prendere parte a dei Gruppi di interesse. Il format è disponibile oltre che a San Francisco e New York, in Italia, Olanda, Spagna, UK, Nuova Zelanda.

 

Pro: è un’idea divertente, dinamica e utile per ampliare le conoscenze professionali, all’interno di un ambiente informale che favorisce lo scambio di opinioni e di progetti, senza l’ansia da prestazione di un colloquio, o di un incontro ufficiali.


Contro: la pausa pranzo dura davvero poco, e il range di persone interessanti da conoscere nel raggio di qualche chilometro, prima o poi potrebbe esaurirsi.


Segni particolari: Let’s Lunch nasce nel fermento creativo e produttivo della Silicon Valley, a San Francisco. A capo del progetto ci sono un indiano, Syed Shuttari, un americano, Ryan Hoover, e ovviamente, un italiano, Daniele Bianca. Tutti e tre sono giovanissimi e super intenzionati ad espandere ancora di più il loro progetto, che in soli due anni ha già ottenuto un notevole successo.


Consigliato a: chi si annoia durante la pausa pranzo, a chi ama discutere d’affari in maniera rilassata e informale, a chi pensa che ogni occasione è buona per intessere relazioni con professionisti interessanti, e chissà, forse anche ai cuori solitari.


Info utili: http://letslunch.com/

 

 

Silvana Calcagno

 

PUBBLICATO SU TAFTER IL 30/07/2013